L’ IX edizione di Blue Sea Land si svolgerà dal 22 al 25 ottobre 2020

Blue Sea Land – Expo of Mediterranean, African and the Middle East Clusters- hashad since its first edition the objective of developing diplomatic, scientific and economic cooperations among numerous countries starting from the Mediterranean and reaching the countries bordering the Indian Ocean.
The new pandemic situation has reduced the mobility of people and goods by modifying the communication, promotion and dissemination of information.
For the abovereasons, Blue Sea Land renews it self and anticipates the new way of organizing an event.
The ninth edition will be completely digital with a new guise set up for all the activities that characterize the event.
Blue Sea Land will present it self to the world by revolutionizing the visiting experience and the opportunities for disseminating issues that have to do with the future of the sea.

An event, organized by the District of Fishing and Blue Growth, whichwill propose the digitalinteraction of distinguishedacademics, economists and diplomats, to contribute with ideas, proposals, projects and energies to a unique feeling for the regeneration of naturalresources.
For the 2020 edition, therefore, the visitorwill be able to take an interactivejourneyamong the countriesthathavejoined the initiative, participate in numerous conferences and attendengagingevents. Further more, the operators in the sector will be able to participate in economic and commercial cooperationmeetings and consolidate or enter new markets. The strength of Blue Sea Land becomes the network, thatis the possibility of sharing know-how and experiences and putting issues on the table together with possible solutions.
From 22 to 25O ctober we are waiting for you on the platform for an interesting and unique journey.

Blue Economy.

Grazie all’attività di cooperazione economico-istituzionale svolta negli anni dal Distretto della Pesca, con il supporto della Regione Siciliana, dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo si è potuta rafforzare l’iniziativa di promozione e sviluppo del modello distrettuale fra gli operatori economici di queste aree, per la creazione di un benessere diffuso tra le popolazioni. Alla luce dei mutati scenari economico-politici che hanno caratterizzato i paesi rivieraschi, la Sicilia si trova a svolgere un ruolo di primo piano nello spazio di cooperazione internazionale nel bacino delMediterraneo.

La Blue Economy è l’economia della responsabilità, individuale e collettiva, che parte dal mare, dalla Sicilia, ma che non si esaurisce nel mare e con il mare. Tale modello di sviluppo non riguarda infatti soltanto la pesca, ma si estende a tutte le filiere produttive, dall’agroindustria, al manifatturiero, al turismo. La Blue Economy nasce dal classico concetto di sviluppo sostenibile, ma va oltre, sviluppandosi verso quattro specifiche direttrici di sostenibilità: economica, sociale, ambientale e culturale. Blue Sea Land è molto più che un’Expo: è un laboratorio che divulga tutti i campi di applicazione della Blue Economy, attraverso gli incontri scientifici, gli eventi culturali e gli spettacoli, i laboratori del gusto e l’innovazione tecnologica.

X