L’ VIII edizione di Blue Sea Land si svolgerà dal 17 al 20 ottobre 2019

Nella suggestiva Casbah di Mazara del Vallo, si rinnova l’appuntamento con il gusto e con i sapori dei prodotti di terra e di mare del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente.

 

Il Distretto della Pesca e Crescita Blu – COSVAP, insieme alla Regione Siciliana e con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, è lieto di darvi appuntamento per questo grande evento che unisce in un unico luogo le filiere agro-ittico-alimentari di Italia e Sicilia, dei Paesi del Mediterraneo, dell’Africa, e del Medioriente e che promuove al mondo le eccellenze eno-gastronomiche del gusto e le peculiarità culturali tipiche di ogni territorio, e le filiere tecnologiche.

 

Blue Sea Land è un Expo multiculturale: dal 17 al 20 Ottobre 2019 i visitatori avranno modo di interagire, conoscere, assaporare e scoprire i prodotti provenienti dai paesi del mondo e, inoltre, potranno partecipare ad incontri, seminari, dibattiti, workshop, tavole rotonde e convegni promossi da Enti, Istituzioni ed Organizzazioni del settore agro-ittico-alimentare.

Il Mar Mediterraneo e i suoi sapori tipici, rappresentato dai numerosi paesi partecipanti, sono il filo conduttore di un caleidoscopico palcoscenico di popoli che avrà il suo cuore pulsante nell’Expo nella Casbah di Mazara del Vallo.

Protagonista indiscussadi Blue Sea Land è la Blue Economy che attraverso i principi dell’Economia Circolare è diventata un esempio concreto di sostenibilità e di crescita economica, sociale, ambientale e culturale.

 

All’interno della sezione Convegni sono previsti una serie di eventi tecnico-scientifici, divulgativi, politici e culturali: il “Focus Africa” con l’incontro fra i Ministri e i rappresentanti delle istituzioni dei Paesi del Mediterraneo e del Medioriente; la sessione plenaria dell’Osservatorio della PescaMediterraneocon le maggiori espressioni istituzionali e scientifiche Nazionali.

Il mare sarà protagonista di Blue Sea Land.

Il cuore pulsante di Blue Sea Land è l’Expo. In tale contesto gli espositori potranno far conoscere e degustare ai visitatori i prodotti e le pietanze tipicheprovenienti da tutte le parti del mondo, far assaggiare le più importanti qualità di pesci, crostacei e molluschi del Mediterraneo, accompagnati dai migliori vini e dai prodotti della terra di Sicilia e non solo. Negli stand dell’Expo avverranno anche incontri commerciali, e si potrà assistere a Show Cooking e agli altri eventi che animeranno la manifestazione.

Nella sezione dedicata ai B2B i produttori partecipanti a Blue Sea Land incontreranno, al fine di creare opportunità di crescita delle proprie aziende, i buyers provenienti dai paesi esteri, ciò grazie alle sinergie messe in campo con la Regione Sicilia e ITA-ICE.

Blue Economy.

Grazie all’attività di cooperazione economico-istituzionale svolta negli anni dal Distretto della Pesca, con il supporto della Regione Siciliana, dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo si è potuta rafforzare l’iniziativa di promozione e sviluppo del modello distrettuale fra gli operatori economici di queste aree, per la creazione di un benessere diffuso tra le popolazioni. Alla luce dei mutati scenari economico-politici che hanno caratterizzato i paesi rivieraschi, la Sicilia si trova a svolgere un ruolo di primo piano nello spazio di cooperazione internazionale nel bacino delMediterraneo.

La Blue Economy è l’economia della responsabilità, individuale e collettiva, che parte dal mare, dalla Sicilia, ma che non si esaurisce nel mare e con il mare. Tale modello di sviluppo non riguarda infatti soltanto la pesca, ma si estende a tutte le filiere produttive, dall’agroindustria, al manifatturiero, al turismo. La Blue Economy nasce dal classico concetto di sviluppo sostenibile, ma va oltre, sviluppandosi verso quattro specifiche direttrici di sostenibilità: economica, sociale, ambientale e culturale. Blue Sea Land è molto più che un’Expo: è un laboratorio che divulga tutti i campi di applicazione della Blue Economy, attraverso gli incontri scientifici, gli eventi culturali e gli spettacoli, i laboratori del gusto e l’innovazione tecnologica.

X